Svegliarsi col… terremoto

Sabato mattina. Finalmente si può dormire un pò di più. Magari in casa non c’è nessuno, a parte una sana quiete riposante. Peccato che, mentre sei a crogiolarti sotto le coperte, godendoti un rilassante e ozioso dormiveglia, sei svegliato… da una “bella” scossa di terremoto, con annessi rumori vari.

E’ successo stamattina alle 8:45 a Scandicci (e non solo, ovviamente), e ha rotto il mio dormiveglia! Per fortuna, solo quello. Non sono stati rilevati danni. L’epicentro è stato registrato  sull’Appennino tosco-emiliano, qui la notizia. Ma ci sono state anche altre scosse. Nella blogosfera, un’altra testimonianza diretta.

Che bisogna fare per dormire in pace? Ormai i tappi per le orecchie non bastano più. Che vita difficile…

Annunci

2 Responses to “Svegliarsi col… terremoto”


  1. 1 Naty marzo 3, 2008 alle 3:03 pm

    eh si non sei stata l’unica ad essere stata svegliata da quel rompiscatole di un terremoto! l’ho sentito anche io che di solito dormo come un sasso!!!….li per li pensavo che stessi sognando poi quando mi sono resa conto che era il terremoto sono rimasta immobile per qualche secondo ma poi dato che la scossa è stata lieve ed è durata poco mi sono rigirata dall’altra parte del letto e ho continuato a sonnecchiare!!!….che ignorante!

  2. 2 amodomio marzo 3, 2008 alle 4:24 pm

    Alla faccia dei giornalisti che scrivono roba tipo “panico terremoto”… 🙂


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: